La fotografia e i Fotografi

Il flusso di luce - di Joe Cornish

Scritto da Riccardo Pirana • Lunedì, 3 settembre 2012 • Categoria: Tecnica


Sono contrario per principio al fotoritocco perché penso che si debba fare un buon lavoro con la fotocamera, tuttavia nella fotografia credo fermamente nel ruolo dell’editing, che rappresenta il processo di stampa da negativo che si svolgeva in camera oscura prima dell’avvento della fotografia digitale.

Il file raw è il negativo e Capture One è la camera oscura. Continuo a utilizzare filtri graduati per bilanciare l’esposizione con la fotocamera, ma a volte l’esposizione ha bisogno di piccoli aggiustamenti.


Libera traduzione da The Image Quality Professor's Blog

Prima dell’editing dell’immagine viene l’editing della sessione. In questo esempio ho realizzato cinque esposizioni con la macchina montata su treppiede. Nella prima selezione ho scelto la CF008429, ma pochi mesi dopo, riflettendo un po’, ho preferito la CF008428 perché i sassi risultano leggermente più nascosti. Questa è l’esposizione su cui lavoro qui.

Solo una piccolissima parte di quest’immagine è veramente nitida, è quella con i vapori e i movimenti vorticosi dell’acqua. Ma la parte che deve essere nitida va verificata al 100%.



Avendo lavorato sull’immagine, ho salvato una variante clone (F3) e poi ho dato un reset con il pulsante di regolazione del reset. Così ho l’originale sulla destra e l’immagine finita sulla sinistra (vedi sotto). Il file raw non lavorato sembra a posto, ma secondo me il magenta è troppo dominante, per cui ho affinato il bilanciamento del bianco riducendo il magenta in modo considerevole e il giallo in piccola parte.



La regolazione locale è l’equivalente digitale dello Scherma e Brucia (Dodge and Burn) nella camera oscura e penso che questi strumenti siano ancora quelli che permettono il miglior bilanciamento tonale, che è la premessa essenziale per una buona stampa. Con la prima delle regolazioni locali (livello 1) seleziono i sassi e parte dell’acqua, aumentando la luminosità e aggiungendo un po’ di saturazione. Ho evitato le zone di acqua bianca nella parte centrale, che sono già chiare a sufficienza.

La luce all’orizzonte è estremamente forte, chiara e in qualche modo “ritagliata”, per cui il livello 2 ha la funzione di smorzare queste caratteristiche. È “dipinto” sopra utilizzando un pennello dai contorni morbidi, con Contrasto -50 come parametro di regolazione. Ho rapidamente applicato queste pennellate con un pennello sovradimensionato per sottolineare l’effetto e poi ho perfezionato la selezione togliendo gli eccessi con lo strumento cancellino.



I pennelli di Capture One sono configurabili in modo eccellente e con la durezza zero hanno un bordo meravigliosamente morbido che permette regolazioni estremamente omogenee e mi dà la sensazione di dipingere con la luce.

Il livello 3 si limita ad aumentare il contrasto del cielo, che altrimenti non si staccherebbe abbastanza dal paesaggio costiero, che è molto più ricco di elementi. L’aumento del contrasto di 30 è compensato dalla riduzione della saturazione dello stesso valore, altrimenti il contrasto avrebbe fatto aumentare la saturazione in modo innaturale.



Il livello finale mette anche in rilievo, in una certa misura, i sassi e l’acqua in primo piano, aumentando il contrasto (e diminuendo in proporzione la saturazione) per dare maggiore peso alla loro presenza fisica all’interno dell’inquadratura.
Oltre alle regolazioni locali è stata aggiunta un po’ di vignettatura al livello dello sfondo per “tenere gli angoli”.

L’esposizione generale è stata ridotta lievemente (-0.2) e il contrasto e la saturazione hanno ricevuto un piccolo incremento per dare all’immagine una resa più “filmica”. Ho eliminato alcuni segni di polvere; inoltre ho raddrizzato l’orizzonte con lo strumento Raddrizza, per cui sono stati necessari piccoli ritagli. È difficile inquadrare la fotocamera in modo perfetto quando la luce cambia così rapidamente!




Per continuare la lettura, clicca qui


Joe Cornish è un fotografo professionista paesaggista, scrittore, stampatore e conduttore. Vive in Inghilterra, nello Yorkshire settentrionale. Joe è un collaboratore stabile del sito http://www.onlandscape.co.uk e ha un sito personale dove pubblica i suoi lavori http://www.joecornishgallery.co.uk.


3044 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento
L'autore non consente commenti a questa notizia