La fotografia e i Fotografi

Kodak rilancia la sua gamma di carte inkjet fotografiche e fineart

Scritto da Image Consult • Martedì, 23 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art


Kodak rilancia la sua vasta gamma di carte fotografiche e fineart per la stampa inkjet: per dare la possibilità a tutti i professionisti e fotoamatori di provare e conoscere le proprie carte professionali, in collaborazione con www.onnik.it offre uno sconto promozionale del 25% sul prezzo di listino di tutta la gamma di carte inkjet da oggi fino al 31 marzo 2010.

L'offerta Kodak è vastissima, e comprende sia carte fotografiche che fineart in alphacellulosa o cotone, canvas, pellicole per affissioni e retroilluminati caratterizzati dall'alta qualità che ci si aspetta da un marchio quale Kodak, che ha fatto la storia della fotografia.

Scopriamo le caratteristiche delle più diffuse carte fotografiche e fineart Kodak!


>>Continua a leggere "Kodak rilancia la sua gamma di carte inkjet fotografiche e fineart"

5093 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Digigraphie® - certificazione di eccellenza per le stampe fineart digitali

Scritto da Image Consult • Mercoledì, 13 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art


Digigraphie® è il frutto di numerosi anni di ricerca del gruppo Epson sulle performance tecniche delle proprie stampanti e sulla qualità e stabilità degli inchiostri Ultrachrome, allo scopo di fornire agli artisti, fotografi e pittori, la possibilità di realizzare stampe d'arte digitali in serie limitata, garantendo qualità e durata eccezionali delle opere così riprodotte.

Questo permette di aprire nuovi orizzonti non solo agli artisti ma anche a musei e gallerie d'arte poiché ogni stampa d'arte Digigraphie® è certificata attaraverso una numerazione progressiva, una stampigliatura personalizzata e la firma dell'artista, a garanzia delle sua originalità, qualità e durabilità.

Digigraphie® è una certificazione di eccellenza per il cui utilizzo è richiesta l’osservanza di precisi criteri e di regole di utilizzo, per attribuire così un valore aggiunto riproduzioni digitali degli artisti che se ne avvarranno, grazie al marchio di approvazione Digigraphie® Collection.

La Digigraphie® consiste in una stampa realizzata con una stampante professionale Epson Stylus Pro, con inchiostri originali UltraChrome™ e UltraChrome™ K3 su carta certificata. Ogni tiratura è autenticata da un numero progressivo, da una stampigliatura personalizzata (vedi esempio a sinistra) e dalla firma dell'artista, accompagnata da un certificato.

Se anche solo una di queste caratteristiche non fosse rispettata, l`opera stampata non potrá in nessun caso essere considerata come Digigraphie®. Questi obblighi sono la garanzia, per l'artista, fotografo o laboratorio e per i suoi clienti, della fedeltà e della durata del lavoro riprodotto.

La Digigraphie® deve essere realizzata su di un supporto di stampa certificato. Epson ha selezionato una gamma di carte fineart dedicate alla Digigraphie® al fine di offrire agli artisti una vasta scelta di supporti: carte lisce, ultra-lisce, textured, acquarello, vellutate, etc... Tutti questi supporti sono stati oggetto di test realizzati da laboratori indipendenti volti a garantire la stabilità delle stampe nel tempo.


>>Continua a leggere "Digigraphie® - certificazione di eccellenza per le stampe fineart digitali"

7065 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Crane Museo FineArt: carte di prestigio per la stampa digitale fine art

Scritto da Image Consult • Mercoledì, 30 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art

Abbiamo già dedicato alcuni post alle carte fineart per stampa digitale, argomento che sta molto a cuore sia ai professionisti del settore che agli amatori, in quanto la scelta del supporto ha una grande influenza sull'effetto finale dell'immagine.
Conferendo caratteristiche non solo ottiche ma, in senso più lato, sensoriali, la scelta della carta può rinforzare gli aspetti che desideriamo sottolineare nella nostra immagine
.

Da sempre le carte più prestigiose sono quelle realizzate in fibre di cotone - più resitenti, dalla raffinata tattilità, garantiscono alle stampe una lunga durata nel tempo.

Vorremmo in questo focus concentrarci su un brand prestigioso ma poco diffuso in Italia, Museo FineArt, che presenta una gamma di carte esclusivamente in cotone ed è considerato d'eccellenza fra le carte fineart grazie all'altissima qualità di lavorazione e materie prime.

Museo è il nome del marchio dedicato al fineart digitale da Crane & Co, una della cartiere più longeve degli Stati Uniti risalente al 1801, ora di proprietà di Intellicoat Technologies, che unisce all'esperienza di Crane nella lavorazione delle carte cotone la più avanzata tecnologia di coating per getto d'inchiostro. Intellicoat è l'unica azienda che produce interamente la carta, dalla selezione delle materie prime al confezionamento, per mantenere il più alto controllo possibile su tutta la filiera.

Museo è un marchio rivolto a fotografi professionisti o amatori ed artisti che producano o riproducano le proprie opere con tecnologia inkjet.
I supporti Museo sono ideati ed ottimizati per l'utilizzo con inchiostri a pigmento; anche con inchiostri a base dye è possibile ottenere splendide immagini, tuttavia non è più garantita la stabilità del colore dell'immagine nel tempo, in quanto non si tratta di inchiostri adatti ad archiviazione museale.


Una vecchia immagine della cartiera Crane & Co


Tutte le carte Museo sono realizzate in cotone 100%, la fonte più pura di alpha-cellulosa, con l'utilizzo di sola purissima acqua proveniente da pozzi artesiani.
Controlli regolari e rigorosi vengono effettuati per garantire la continuità delle caratteristiche del prodotto, come nel caso dell'acidità che è garantita con una fluttuazione massima fra il 7.9 e il 8.5.
Tutte le carte e i canvas Museo assolvono agli standard ISO 9760 e 11108 nonché alle specifiche per archiviazione museale della Libreria del Congresso degli Stati Uniti, sono completamente prive di sbiancanti ottici e di acidi e vengono trattate con carbonato di calcio per garantire la stabilità del colore nel tempo.


>>Continua a leggere "Crane Museo FineArt: carte di prestigio per la stampa digitale fine art"

4376 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Carte qualità Museum: che significa?

Scritto da Image Consult • Lunedì, 28 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art

La conservazione delle stampe digitali è un argomento di massima importanza, sia quando parliamo di un album di nozze (che vorremmo lasciare a figli, nipoti e bisnipoti) sia quando parliamo di stampe fine art in edizione limitata destinate ad una collezione privata o ad una galleria. Perché questa stabilità sia garantita elemento fondamentale è la carta.
Esistono diversi standard internazionali che identificano permanenza delle carte nel tempo, basati sulla composizione e sulle caratteristiche che esse presentano, ma non sempre è chiaro che cosa questi standard indichino esattamente.
Esaminiamo qui i due principali standard internazionali.
ISO 9706: standard per carta permanente

Secondo la norma ISO 9706, la permanenza della carta è definita come la proprietà di rimanere chimicamente e fisicamente stabile per lunghi periodi di tempo, cioè di mantenere immutate le sue caratteristiche senza un deterioramento significativo in normali condizioni di conservazione e di uso.
Sono stati quindi definiti una serie di standard che una volta rispettati garantiscano il superamento di un test di invecchiamento accelerato, e che abbiano quindi la stessa validità del superamento del test stesso.
Questo standard è applicabile solo alla carta non stampata, e non ai cartoncini.

Lo standard specifica i requisiti di resistenza della carta espressi in termini di: resistenza minima agli strappi, quantità minima di riserve alcaline (per esempio il carbonato di calcio), che neutralizzano l'azione degli acidi presenti, quantità massima di sostanze facilmente ossidabili misurata attraverso l'indice Kappa, livello di pH massimo e minimo dell'acqua presente ed estratta a freddo dalla carta, che deve comunque cadere nell’intervallo di alcalinità a garanzia del fatto che la carta non contenga materiali acidi.

Requisiti:
  • PH acqua estratta a freddo dalla carta: compreso fra 7.5-10.0
  • Riserva alcalina (carbonato di calcio o equivalente): min 2%
  • Resistenza agli strappi: 350mN in ogni direzione, per tutte le carte di grammatura superiore ai 70 gr/mq (test eseguito a 23° C e 59% umidità relativa come richiesto dalla norma ISO 1974)
  • Resistenza all'ossidazione: Kappa n° < 5.0 (questa caratteristica implica la limitazione della lignina e di altri componenti che ossidano facilmente)


>>Continua a leggere "Carte qualità Museum: che significa?"

3213 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Hahnemuhle Gallerie Wrap: un modo semplice e professionale per esporre le vostre stampe fotografiche

Scritto da Image Consult • Mercoledì, 16 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art

Hahnemuhle propone un modo di esporre le vostre stampe che è allo stesso semplice e dall'effetto professionale: i telai Gallerie Wrap. In che cosa consistono?

Si tratta di telai attorno ai quali la foto viene avvolta, eliminando il diaframma della cornice, con un effetto minimalista e moderno.

Il sistema viene proposto in due versioni: Standard o Pro. I telai standard sono pensati per stampe di dimensioni medio-piccole ed hanno uno spessore di 2.9cm, mentre i Pro sono pensati per stampe anche di grandi dimensioni e hanno uno spessore di 4.5cm.

Il sistema Gallerie Wrap Standard si compone di:

- posizionatori angolari Standard- servono per tenere le barre del telaio in posizione quando si applica la stampa.
- barre vendute a coppie, disponibili nelle seguenti dimensioni:20.30cm, 25.40cm, 30.50cm, 35cm, 40.60cm, 50.80cm, 61cm. Combinando barre di diverse dimensioni è possibile ottenere telai di svariate dimensioni, quadrati, rettangolari o panoramici!


>>Continua a leggere "Hahnemuhle Gallerie Wrap: un modo semplice e professionale per esporre le vostre stampe fotografiche"

3090 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Focus: carte baritate per stampa digital fine art

Scritto da Image Consult • Mercoledì, 16 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art


Molti fotografi sono affezionati alla sensazione delle tradizionali carte baritate da camera oscura, la loro consistenza, densità colore e la lucentezza tipica.
Ecco perché diversi fra i maggiori produttori di carta hanno elaborato delle speciali carte baritate per stampa inkjet, che presentano, sotto il coating che riceve l'inchiostro, uno strato di solfato di bario (in alcuni casi, di diossido di titanio) che garantisce quelle caratteristiche di densità, gamma tonale e definizione ricercate nella stampa fine art.

Andiamo a confrontare le caratteristiche delle carte proposte dai vari produttori.



>>Continua a leggere "Focus: carte baritate per stampa digital fine art"

7204 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Come garantire l'autenticità delle proprie stampe digitali

Scritto da Image Consult • Lunedì, 14 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Stampa Digital Fine Art

La questione dell'originalità delle stampe fotografiche, chimiche o digitali, è vecchia quanto l'invenzione stessa della fotografia.

Molti fotografi lo risolvono con una firma e/o un timbro sul retro della stampa con data e numero di serie - che è una buona soluzione, ma ne esistono anche altre. Scopriamo per esempio i certificati di autenticità Hahnemuhle.

Il certificato di autenticità Hahnemuhle è stato ideato per proteggere la sicurezza e l`esclusività delle edizioni limitate di opere e riproduzioni, per ridurre il rischio di contraffazione.
Ogni certificato consiste una coppia di etichette con un numero seriale identico impresso a ologramma. Di queste, una andrà posizionata sull`opera (solitamente sul retro), l`altra sul foglio del certificato da personalizzare con la descrizione dell`opera, il nome dell`artista, il numero di edizione e la data. Può essere stampato attraverso stampanti inkjet, laser, thermal transfer o stampa offset.


>>Continua a leggere "Come garantire l'autenticità delle proprie stampe digitali"

4459 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!