La fotografia e i Fotografi

Lo strumento Regolazioni Locali di Capture One Pro 7

Scritto da Riccardo Pirana • Venerdì, 1 febbraio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica



Lo strumento Regolazioni Locali di Capture One Pro 7 è stato migliorato sotto molti aspetti per consentire correzioni migliori e un controllo più preciso.

I miglioramenti comprendono:

  • Un maggior numero di livelli di regolazione (per un totale di 10)
  • Notevole incremento della velocità di disegno con i pennelli
  • Impostazione del grado di opacità del pennello
  • Supporto alla funzione pressione della penna sulla tavoletta
  • Maschere di gradiente
  • Maschere automatiche
  • Nuovo layout per simulare dimensione e durezza del pennello dello strumento Cursore


>>Continua a leggere "Lo strumento Regolazioni Locali di Capture One Pro 7"

1962 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Recupero delle alte luci con Capture One Pro 7: facile ed efficace

Scritto da Riccardo Pirana • Giovedì, 24 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica



Con Capture One Pro 7 è stato introdotto il nuovo motore di elaborazione che migliora la qualità delle immagini in base a numerosi parametri, per esempio il modo in cui il software gestisce le transizioni con le alte luci e le aree estreme in cui ricostruisce i dati mancanti.
Questi aspetti sono stati migliorati in modo notevole e ora hanno:

•    Un più ampio range di recupero delle sovraesposizioni
•    La precisione del colore è molto migliorata nelle aree recuperate
•    Transizione molto più morbida attraverso le diverse aree dell’immagine
•    Livello di dettaglio nelle alte luci molto superiore


>>Continua a leggere "Recupero delle alte luci con Capture One Pro 7: facile ed efficace"

2305 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I vantaggi del banco ottico, di Jack Flesher - GetDPI.com

Scritto da Riccardo Pirana • Lunedì, 14 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica

Una fotocamera Cambo W-RS con un obiettivo Rodenstock Digaron HR montato su una piastra Cambo TS per un rapido test sul campo.

Armato di fotocamera Cambo e obiettivo Rodenstock 4,0/40 HR Digaron-W, ho montato il mio dorso P65+ e sono uscito alla ricerca di un buon soggetto da fotografare. In questo caso si trattava di una vecchia carrozza ferroviaria.

Vediamo direttamente i risultati tralasciando tutta la discussione su come utilizzare il materiale che, sebbene utile, sarebbe troppo lunga; inoltre la maggior parte delle persone che intendono acquistare una fotocamera a banco ottico è già in possesso delle nozioni tecniche di base per utilizzarlo. Chi non lo fosse ancora, dovrebbe almeno capire l’importanza di avere una fotocamera dotata di movimenti di decentramento e basculaggio.

Qui sotto riportiamo lo scatto “normale”, Per realizzarlo la Cambo W-RS è impostata senza movimenti dell’ottica rispetto al piano del sensore.


>>Continua a leggere "I vantaggi del banco ottico, di Jack Flesher - GetDPI.com"

3685 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cataloghi: lavorare con i file d’immagine Nel Catalogo e in Posizione Corrente

Scritto da Riccardo Pirana • Lunedì, 7 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica



Questo tutorial è dedicato unicamente ai Cataloghi e ai diversi modi di archiviare le immagini:

- File d’immagine Nel Catalogo
- File d’immagine in Posizione Attuale

I file Nel Catalogo sono immagini già archiviate dentro il file Catalogo. I file d’immagine in Posizione Attuale sono quelli presenti all’esterno del file Catalogo.

In Capture One Pro 7, quando creiamo un nuovo Catalogo vuoto, indipendentemente dalla scelta di metterci immagini Nel Catalogo o in Posizione Attuale, dobbiamo creare un file Catalogo.


>>Continua a leggere "Cataloghi: lavorare con i file d’immagine Nel Catalogo e in Posizione Corrente"

1972 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Capture One Pro 7: Archivio sempre sotto controllo con Sessioni e Cataloghi

Scritto da Riccardo Pirana • Mercoledì, 28 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica


Lavorando con Capture One Pro 7 abbiamo a disposizione due metodi per organizzare le immagini e le relative regolazioni:

1. Le Sessioni

2. I Cataloghi

Nelle versioni precedenti di Capture One, per organizzare le immagini disponevamo soltanto delle Sessioni; con Capture One Pro 7 abbiamo un'opzione in più: la funzione Cataloghi.

Perché due metodi diversi?

Inizialmente Capture One era un software di acquisizione di file Raw prodotti in studio e una soluzione per gestire i flussi di lavoro i cui scatti erano realizzati sempre in modalità cablata. L’approccio basato sulle Sessioni è nato proprio per gestire i flussi di lavoro di questo tipo.

Quando creiamo una nuova sessione per un nuovo lavoro, Capture One crea automaticamente una struttura a cartelle  contenente tutti gli elementi relativi a uno scatto, compresi i file Raw, le regolazioni, le anteprime e una cartella di output per le immagini elaborate. Quando lo scatto sarà completo, la cartella Sessione conterrà tutto e potrà essere facilmente spostata dal computer dello studio a un altro computer per ulteriori modifiche o per un’archiviazione permanente.

I Cataloghi di Capture One Pro 7 costituiscono un nuovo metodo per organizzare le immagini. I Cataloghi sono nati per soddisfare le esigenze di fotografi professionisti e appassionati che eseguono molti scatti singoli e desiderano compiere agevolmente le loro ricerche tra un gran numero di immagini. I Cataloghi sono anche uno strumento efficace per organizzare le immagini in Progetti e Album tematici, basati su progetti o committenti specifici e altro oppure, per esempio, per illustrare brillantemente un portfolio.


>>Continua a leggere "Capture One Pro 7: Archivio sempre sotto controllo con Sessioni e Cataloghi"

2216 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Capture One Pro 7: nuovo motore di elaborazione per un salto di qualità delle immagini

Scritto da Riccardo Pirana • Giovedì, 15 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica



Capture One Pro 7 è dotato di un motore di elaborazione delle immagini completamente nuovo e superiore per diversi aspetti a quello di Capture One 6:

  • definizione più precisa dei piccoli dettagli
  • notevole miglioramento nel recupero dei dettagli e dei colori intorno alle correzioni delle alte luci
  • notevole miglioramento della funzione di riduzione del rumore, specialmente nelle immagini scattate con alti valori ISO
  • nuovo strumento Chiarezza per esaltare le foto di paesaggio o valorizzare i toni dell’incarnato nei ritratti
  • strumento Regolazioni locali più preciso e flessibile.

Con Capture One Pro 7 si può lavorare su immagini già elaborate con Capture One 6 mantenendone le caratteristiche ma con la possibilità di aggiornarle trattandole con il nuovo motore di elaborazione.


>>Continua a leggere "Capture One Pro 7: nuovo motore di elaborazione per un salto di qualità delle immagini"

1932 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Esportare gruppi di immagini in base al “lato lungo”

Scritto da Riccardo Pirana • Giovedì, 1 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica



Nelle Formule di elaborazione di Capture One Pro c’è una modalità molto semplice che consente l’output di un gruppo di immagini in un formato specifico in base al lato maggiore o minore.

Anziché scalare l’immagine in base ad altre opzioni come larghezza e altezza o scala in percentuale, è comodo utilizzare le opzioni Lato lungo o Lato corto per creare l’oputput di una serie di immagini con orientamento sia verticale sia orizzontale.

Questo evita di avere file d’immagine di misure diverse quando entrambi i tipi con orientamento verticale e orizzontale sono presenti in uno stesso gruppo. È utile anche quando la selezione di file di immagine contiene elementi diversi per proporzione tra altezza e larghezza e non rientra in una particolare misura di output prestabilita.



>>Continua a leggere "Esportare gruppi di immagini in base al “lato lungo”"

1786 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Congela l'azione con Trigger Smart!

Scritto da Riccardo Pirana • Giovedì, 25 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica


Che cos'è Trigger Smart

Si tratta di un kit composto da una coppia di sensori che si montano su mini treppiedi, centralina MCT-1, cavi di controllo e cavo di scatto.

Il dispositivo è in grado di far scattare l'otturatore della fotocamera attraverso tre diverse modalità di attivazione: l'interruzione di un raggio infrarosso dovuto a un passaggio fisico, un improvviso aumento di intensità del suono o dell'intensità di luce.

Grazie alle sue caratteristiche Trigger Smart apre al fotografo la possibilità di realizzare con facilità degli scatti straordinari spaziando tra diversi tipi di fotografia, dai soggetti naturalistici a quelli realizzati in studio, come un bicchiere che esplode o altri effetti speciali nella fotografia pubblicitaria, alla fotografia artistica e tanto altro.


>>Continua a leggere "Congela l'azione con Trigger Smart!"

2408 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Uno scatto quasi casuale

Scritto da Riccardo Pirana • Lunedì, 22 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica



La perseveranza paga.

Ero in viaggio a Elgol con il fotografo David Oliver, il quale cercava una spiaggia sassosa come punto di ripresa delle scogliere circostanti, che sembravano un buon soggetto. Stavo lavorando al progetto di un calendario, per cui la cosa mi appassionava, però il tempo non mi convinceva, non mi sembrava che potesse rendere l’atmosfera sufficientemente drammatica per la foto che volevo realizzare.

Invece del soggetto che avevo in mente, però, ne ho trovato uno per per realizzare uno che preferivo. Ancora più notevole è il fatto che abbia scattato la foto quasi per caso.

Elgol si trova sull’Isola di Skye, in Scozia. Quando ci siamo arrivati era metà inverno e c’era in giro pochissima gente, soltanto gli abitanti del luogo e alcune persone di passaggio. Quando siamo entrati nel minuscolo centro di Elgol, la strada che conduce alla spiaggia e al porto era bloccata da un paio di grossi camion che stavano effettuando interventi di manutenzione. Non c’era modo di aggirarli e a quanto pareva gli operai non si sarebbero mossi tanto presto.


>>Continua a leggere "Uno scatto quasi casuale"

2068 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Lo splendore dei classici: un set di David A. Ziser con Qflash

Scritto da Riccardo Pirana • Domenica, 7 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica

Il fotografo David A. Ziser ci spiega come ha realizzato questa splendida immagine, tratta da un suo servizio di matrimonio, che dà alla sposa un tocco "glamour" inquadrandola in una cornice assolutamente classica. Per l'illuminazione, Ziser si è servito di un Qflash Trio e di un ricevitore FreeXwire.

Questa inquadratura è un ritorno alla classicità. Potete pensare che non sia del tutto originale, tuttavia rimane sempre una splendida, classica immagine.
La sposa si appoggia ad una panca nella navata centrale, in una posa che esalta l'eleganza dell'abito e la silhouette della sposa. Le spalle sono girate verso la sua destra, quasi controluce, in modo che la luce del flash esalti i raffinati dettagli del vestito.

Notate come la testa sia volta verso la luce, in direzione opposta alle spalle, e come questo movimento aggiunga alla figura un che di elegante e statuario. Il gomito del braccio sinistro è tenuto lontano dal corpo per evidenziare la vita sottile e la silhouette a clessidra della sposa. Sembra quasi uscita da una rivista di moda.


>>Continua a leggere "Lo splendore dei classici: un set di David A. Ziser con Qflash"

1587 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!