La fotografia e i Fotografi

Recupero delle alte luci con Capture One Pro 7: facile ed efficace

Scritto da Riccardo Pirana • Giovedì, 24 gennaio 2013 • Categoria: Tecnica





Con Capture One Pro 7 è stato introdotto il nuovo motore di elaborazione che migliora la qualità delle immagini in base a numerosi parametri, per esempio il modo in cui il software gestisce le transizioni con le alte luci e le aree estreme in cui ricostruisce i dati mancanti.
Questi aspetti sono stati migliorati in modo notevole e ora hanno:

•    Un più ampio range di recupero delle sovraesposizioni
•    La precisione del colore è molto migliorata nelle aree recuperate
•    Transizione molto più morbida attraverso le diverse aree dell’immagine
•    Livello di dettaglio nelle alte luci molto superiore

Libera traduzione da The Image Quality Professor's Blog

   Jpeg                     
Capture One Pro 6   
Capture One Pro 7

L’immagine sopra mostra tre versioni diverse dello stesso scatto. La porzione a sinistra è l’immagine JPG generata dalla fotocamera. L’immagine al centro è il risultato del recupero delle alte luci nel file raw eseguito da Capture One Pro 6. A destra, lo stesso file raw elaborato però con Capture One Pro 7.

Con Capture One Pro 7 è stato possibile recuperare pressoché tutti i dettagli e le tonalità di colore nelle parti sovraesposte del cigno usando soltanto il cursore delle Alte luci nello strumento HDR (High Dynamic Range).

Sotto, un altro esempio della capacità di recupero di colori e dettagli di Capture One Pro 7 su un file di foto di paesaggio, grazie al nuovo processore di elaborazione delle immagini.

   Jpeg                     
Capture One Pro 6  
Capture One Pro 7


Dal file JPG non è possibile recuperare nessun colore né dettaglio del cielo. Elaborando il file raw con Capture One Pro 6 è possibile recuperare la maggior parte del cielo, ma le informazioni sul colore sono sbagliate e quelle mancanti causano transizioni brusche. Con Capture One Pro 7, invece, si possono recuperare sia i dettagli delle nubi sia il colore blu del cielo ottenendo un effetto naturale e gradevole.

In entrambi i file raw è stato utilizzato lo strumento HDR (High Dynamic Range) per recuperare i dettagli delle alte luci. È stata anche aggiunta un po’ di saturazione a tutta l’immagine.

Quando scattiamo una foto di paesaggio con la luce naturale, a volte il controllo delle alte luci può essere una bella sfida, infatti non abbiamo la possibilità di controllare la fonte luminosa, e anche quando la possiamo controllare, a volte abbiamo necessità di recuperare le alte luci.

A molti di noi sarà capitato di rovinare un ritratto scattato in studio, in cui l’espressione del soggetto era perfetta, a causa di un errore d’impostazione del flash.

Per continuare la lettura clicca qui

636 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento
L'autore non consente commenti a questa notizia