La fotografia e i Fotografi

I vantaggi del banco ottico, di Jack Flesher - GetDPI.com

Scritto da Riccardo Pirana • Lunedì, 14 gennaio 2013 • Categoria: Tecnica


Una fotocamera Cambo W-RS con un obiettivo Rodenstock Digaron HR montato su una piastra Cambo TS per un rapido test sul campo.

Armato di fotocamera Cambo e obiettivo Rodenstock 4,0/40 HR Digaron-W, ho montato il mio dorso P65+ e sono uscito alla ricerca di un buon soggetto da fotografare. In questo caso si trattava di una vecchia carrozza ferroviaria.

Vediamo direttamente i risultati tralasciando tutta la discussione su come utilizzare il materiale che, sebbene utile, sarebbe troppo lunga; inoltre la maggior parte delle persone che intendono acquistare una fotocamera a banco ottico è già in possesso delle nozioni tecniche di base per utilizzarlo. Chi non lo fosse ancora, dovrebbe almeno capire l’importanza di avere una fotocamera dotata di movimenti di decentramento e basculaggio.

Qui sotto riportiamo lo scatto “normale”, Per realizzarlo la Cambo W-RS è impostata senza movimenti dell’ottica rispetto al piano del sensore.






Il primo problema che notiamo in questa immagine è l’ombra del fotografo, una cosa assolutamente da evitare. Pertanto il primo movimento da fare è alzare oppure piegare all’indietro. Qui ho decentrato di 5mm verso l’alto e questo ha avuto l’effetto di spostare la posizione di scatto di qualche metro più in alto – da notare che la fotocamera non è stata spostata di un millimetro, la sola regolazione è stata il decentramento di 5mm verso l’alto.



Adesso l’ombra è scomparsa e abbiamo più spazio sopra alla carrozza, due fatti positivi. I tre quadrati rossi indicano le porzioni dalle quali ricaverò gli ingrandimenti che sono riporati di seguito. Il primo a sinistra è il "punto vicino” del soggetto, quello al centro è il “punto focale” e quello a destra è il "punto lontano”. Il nostro scopo è ottenere una messa a fuoco accettabile in tutti e tre i punti.

Per prima cosa il "punto focale". Come si può vedere, abbiamo una buona messa a fuoco:



Nel "punto lontano" è evidente la mancanza di messa a fuoco, essendoci spostati dal punto focale:



Infine il "punto vicino". Come si può notare, è a fuoco. Questo perché giace sullo stesso piano dell’area principale di messa a fuoco:



Ora diamo un’occhiata a quello che succede quando aggiungiamo un grado di basculaggio verso la carrozza. (Dopo anni di esperienza di fotografia con fotocamere di grande formato e ottiche decentrabili mi sono fatto un’idea abbastanza precisa dei movimenti che occorrono per risolvere la maggior parte dei problemi, per cui in questo caso sapevo da che parte cominciare). In ogni modo la messa a fuoco è chiaramente migliorata rispetto alla porzione d’immagine precedente, anche se è ancora troppo morbida per i mie gusti:

Continua la lettura qui

3504 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento
L'autore non consente commenti a questa notizia